lunedì 29 luglio 2013

LA VIOLENZA NON PUO' PIU' PASSARE!

"Non si può passare"..."dove dovete andare?"..."devo raggiungere viale Mattei... ma cosa è successo?"..."hanno sparato, hanno sparato ad un ragazzo "...vado a casa di mio nonno lungo Brugiano, a due passi dall'accaduto! Dopo poco la notizia è che lo stesso uomo che aveva sparato poco prima del mio passaggio ha colpito anche la sua ex, una ragazza della mia età, una ragazza che stava lavorando ad almeno un kilometro dal primo delitto! Il primo ucciso era un caro amico di questa ragazza! L'assassino ha avuto la lucidità di ammazzare prima lui, poi ha fatto tutto il percorso per raggiungere il posto di lavoro di lei, un rinomato ristorante lungomare , e l'ha uccisa a sangue freddo con un colpo alla testa..infine si è tolto la vita sparandosi in bocca ! Il tutto in piena passeggiata all'ora di pranzo di una domenica di luglio, pieno di gente terrorizzata e congelata dall'accaduto nonostante l'afa insopportabile ! Le notizie corrono veloci, anche contrastanti, ma tutti in un coro unanime urlano della "follia del momento ".."forse era geloso di questo amico, In fondo si erano lasciati da un paio di mesi "...follia.....gelosia !!!?? BASTAAAA ! Non si è ancora capito il peso culturale e sociale di questi omicidi e femminicidi, non si è ancora capito che bisogna agire nell'immediatezza ..lei lo aveva denunciato più volte...non è più possibile non avere dei protocolli seri, sono stanca di urlare ai quattro venti e sentirmi anche dare dell'esagerata ! Io domani mattina sarò in prefettura a parlare delle misure da prendere sulla violenza di genere e non voglio più promesse, voglio fatti ! Questa ragazza lascia due figli piccoli e soprattutto lascia l'ennesimo vuoto incolmabile. Cristina ti posso solo dire che finchè avrò fiato in gola, finchè vivrò, lotterò per cambiare questo paese, per avere un centro antiviolenza, per educare i ragazzi nelle scuole al rispetto e ai sentimenti, per avere delle forze dell'ordine che capiscano subito che una denuncia necessita di azioni di messa in sicurezza adeguate! Cristina sei una delle ottanta (circa!!! ) donne uccise dall'inizio di questo anno, ma non rimarrai un numero, nessuna di voi "ferite a morte" rimarrà un numero, non per me !
http://www.antenna3.tv/?p=37077

Insieme al comitato Se Non Ora Quando della città di Massa Mercoledì 31 luglio alle ore 21.00 faremo una fiaccolata in Piazza Aranci davanti a Palazzo Rosso a Massa per Cristina e tutte le altre vittime di femminicidio!

Nessun commento:

Posta un commento