venerdì 20 giugno 2014

‪#‎italiaingiococontrolaviolenzasulledonne‬


In memoria di Cristina Omes e dei suoi figli sgozzati a Motta Visconti e per tutte le altre vittime di femminicidio.

 L’A.R.Pa-Associazione Raggiungimento Parità- di Massa Carrara aderisce alla proposta che sta correndo in rete promossa da decine di gruppi, associazioni e reti di donne affinchè gli 11 calciatori della Nazionale che disputeranno venerdì 20 giugno la prossima partita dei Mondiali in Brasile indossino, insieme a tutte/i noi, un nastro nero appuntato sul petto o intorno al braccio.

Chiediamo un segno tangibile di condanna e l'assunzione di consapevolezza nei confronti dei "femminicidi".
In particolare l’ A.R.Pa rivolge un invito al portiere della Nazionale, Gigi Buffon, originario di Carrara, perché si faccia portavoce di questa iniziativa  che potrebbe sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sul fenomeno della violenza contro le donne.





Nessun commento:

Posta un commento